Forum Julii Calcio – Aurora 0-0

Diverse occasioni non concretizzate nel primo tempo e così la Forum si blocca nel derby contro l’Aurora

FORUM JULII – AURORA  0 – 0

FORUM JULII: Bovolon, Van Burren, Ferraro, Cumer, Cudicio, Elmir Tiro, Miani, Selmir Tiro, Zufferli, Almer Tiro, Miano (Bellocchio) Allenatore: Chiacig

AURORA: Martincig, Di Benedetto, M.Zompichiatti, Donato, Cancelli, Purinan, Coceancigh (Caporale), Pasqualini, Manzocco, Piutti (Mussutto), Lehonov Allenatore: A. Zompiatti

ARBITRO: Cerqua di Trieste

La Forum sbatte sul muro dell’Aurora ed è costretta a dividere la posta in palio. Dopo dieci minuti di studio sono i padroni di casa a prendere in mano le redini del gioco. Cudicio combatte a centrocampo e un ispirato Miani è un autentica spina nel fianco rossoblu. Il numero sette di casa arriva sul fondo e crossa in mezzo per Miano che di prima intenzione calcia su un avversario, la palla ribattuta torna sui suoi piedi ma questa volta grande intervento di Martincig che devia in angolo. Ancora Forum pericolosa con Zufferli e Almer Tiro che combinano nello stretto, la conclusione di quest’ultimo è ribattuta ed  è ancora Miano che si avventa sulla palla, conclude ma Martincig salva i suoi. Il numero uno ospite protagonista nuovamente su una conclusione dalla distanza di Zufferli. Allo scadere corner di Miani e Zufferli che salta più in alto di tutti ma conclude alto. Nella ripresa l’Aurora abbassa il baricentro e si affida ai lanci lunghi di Cancelli cercando costantemente di bucare l’attenta retroguardia di casa ma senza creare occasioni degne di nota. La Forum prova a creare gioco ma gli ospiti si difendono con massima attenzione. I padroni di casa pungono meno nella ripresa, ci provano su corner, con qualche palla messa in mezzo ma Martincig non è mai seriamente impegnato. Allo scadere punizione sulla trequarti per l’Aurora, Cancelli vede Bovolon un po’ fuori posizione e prova a beffarlo con la palla che accarezza la parte alta della traversa. La Forum abbandona il campo con l’amaro in bocca, ai punti avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più, premiata la solidità difensiva della compagine di Remanzacco e l’ottima prova di Martincig